Go Mobile oppure buona fortuna! Perché un sito deve essere “mobile friendly”

Go Mobile oppure buona fortuna! Perché un sito deve essere “mobile friendly”

viewport originaleDa molti anni sentiamo dire che un sito web di qualità deve essere ben visibile anche su “dispositivi mobile”. Vale per tutti i tipi di sito? Andando più in profondità, i numeri cosa ci dicono?
Cerchiamo di capirci qualcosa in più.

Intanto facciamo chiarezza: visitiamo un sito web, o un sito e-commerce, con un dispositivo cosiddetto “mobile” – ovvero uno smartphone o un tablet – sempre più spesso.

Le statistiche dicono che già durante il 2014 l’uso dei dispositivi mobile superava i sistemi desktop (fonte: ComScore), ma i numeri variano in base alla tipologia di sito.

Infatti – utilizzando i dati estratti dai siti residenti sui server Studioware – è interessante sapere che quando il pubblico è “privato” gli utenti che accedono da un dispositivo mobile sono il 60%, mentre chi valuta l’acquisto di un prodotto, sia come consumer che come impresa, usa uno smartphone o un tablet nel 34% dei casi.

Dunque: se devo informarmi, leggere il giornale, viaggiare o conoscere i servizi di un’impresa, uso principalmente il telefonino, se invece devo fare un acquisto per me, o per la mia impresa, mi accomodo davanti al pc.
In ogni caso è evidente quanto sia necessario progettare un sito completo di tutti i meccanismi di conversione (es: iscrizione alla newsletter, registrazione al corso, vendita di un prodotto) pensando a tutte le modalità d’uso che saranno utilizzate, tra cui lo smartphone.

E’ per questo motivo che in progetti più complessi, quando presentiamo le bozze grafiche del sito in costruzione, mostriamo subito tutte le versioni, in modo che ci si possa rendere conto della user experience, dell’impatto grafico e su ogni altro requisito che dovrà avere il sito web, una volta completato.

E’ un processo più complesso, ma è necessario svolgerlo affinché il nostro cliente raggiunga i propri risultati di business.
Circa trenta anni fa Internet è stata una rivoluzione, i dispositivi mobile hanno ulteriormente rivoluzionato il web, e l’evoluzione non è finita, dato che l’”Internet delle cose” è un cambiamento appena iniziato!

Studioware

Share: